Aosta

La Valle d’Aosta era abitata dalla popolazione celtica dei Salassi e poi venne conquistata dai Romani, che fondarono, in un punto strategico per il controllo dei valichi del Piccolo e del Gran San Bernardo, Augusta Praetoria Salassorum, l’odierna Aosta.

La città conserva molte testimonianze romane che si possono visitare:

L’Arco di Augusto

La Porta Pretoria e le porte romane

Il Teatro romano

L’Anfiteatro romano

La cinta muraria e le torri

Il Criptoportico forense

Il Ponte romano sul Buthier

La Villa romana della Consolata

L’Area funeraria fuori Porta Decumana

 

Della successiva epoca medievale si possono apprezzare:

La Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Giovanni Battista

La Collegiata di Sant’Orso

Il Ponte acquedotto di Grand Arvou

 

Molto bella è la contemporanea Piazza Chanoux, dove potrete fare una passeggiata ammirando l’Hotel de Ville (il municipio), lHotel des États, ed altri edifici del XIX e XX secolo, tra cui quello che ospita il Caffè Nazionale, storico locale istituito a metà Ottocento sui resti del Convento di san Francesco di cui si conserva la sala circolare in stile gotico.